Hai bisogno di aiuto?
Numero verde: 800-875-475
Servizio Hotline: Lun-Ven dalle 10:00 alle 16:00

Attenzione: d’ora in poi norme più rigide per entrare negli USA– 24/02/2016

 Le autorità competenti hanno già iniziato a operare seguendo le nuove rigide disposizioni che permettono di entrare nel paese, stabilite dal Congresso degli Stati Uniti in data 18/12/2015. Il modulo per l’applicazione ESTA è stato conseguentemente modificato.

I viaggiatori che a partire da 01/03/2011 hanno soggiornato in Iran, Iraq, Sudan o Siria, non potranno più viaggiare negli USA avvalendosi dell’applicazione ESTA. Anche chi possiede la doppia cittadinanza di uno di questi paesi, non potrà più viaggiare negli USA servendosi dell’applicazione ESTA. Tutti i viaggiatori che possiedono la doppia cittadinanza di uno dei paesi sopra citati, dovranno aggiungere nell’applicazione ESTA le informazioni riguardanti il secondo passaporto (per esempio data d’ emissione e di scadenza, come lo si ha ottenuto etc).

I viaggiatori che fanno parte del gruppo di persone coinvolte e che già possiedono un’applicazione ESTA valida, non potranno più viaggiare negli Stati Uniti senza il visto. L’applicazione ESTA già esistente e autorizzata infatti non sarà più valida. Quindi nel caso in cui si stia organizzando un viaggio negli USA, sarà opportuno considerare bene i tempi di esecuzione dal momento che sarà necessario richiedere il visto turistico per gli USA.

Le modifiche apportate interessano tutti i viaggiatori che intendono visitare gli USA, non solo i cittadini delle nazioni sopra citate. Chi viaggia mediante l’applicazione ESTA, dovrà prendere in considerazione controlli più rigidi e lunghi.

Turisti e uomini d’affari che a breve viaggeranno negli USA, dovranno presentarsi all’aeroporto con almeno 3 ore di anticipo. Per effettuare il check - in senza difficoltà, sarà opportuno apprendere con esattezza le condizioni di viaggio, soprattutto informarsi sugli oggetti che si possono trasportare nei bagagli a mano.

Le modifiche legislative effettuate sono state rese necessarie in seguito all’aggravarsi delle condizioni di sicurezza attuale. Gli attentatori di Parigi possedevano passaporti europei e per loro non sarebbe stato un problema entrare nel territorio statunitense. Inoltre sempre più cittadini europei simpatizzano con le idee estremiste dello Stato Islamico (ISIS). Spesso questi individui viaggiano nelle zone occupate dallo Stato Islamico per farsi addestrare e per combattere per gli stessi terroristi. Le nuove norme servono quindi a impedire a tali individui di entrare facilmente nel territorio degli USA.

Consigli:

  1. Controllate il vostro status dell’applicazione ESTA prima di viaggiare negli USA!

  2. Recatevi all’aeroporto almeno 3-4 ore prima della partenza!

  3. Per i voli che prevedono uno scalo negli Stati Uniti: pianificate sufficiente tempo per non perdere il volo di coincidenza.